Iʟ ɴᴜᴏᴠᴏ Rᴏᴍᴀɴᴢᴏ ᴅɪ Mᴀʀᴄᴏ Bᴏʀᴛᴇsɪ

Bologna: 10 eventi da non perdere questo weekend

A Bologna prosegue l’estate grazie al calendario di eventi che movimenta pomeriggi e serate, rigorosamente all’aperto e nel pieno rispetto delle misure anti-Covid.

OffPen.net 28 Agosto 2020

Di Erika Bertossibolognatoday.it

Ecco gli eventi da non perdere questo weekend: 

1. Il Cinema Ritrovato evento speciale: “L’Invenzione dell’amore” 

Sabato 29 agosto “L’Invenzione dell’amore”  (Portogallo/1965) di António Campos (29′) alle ore 22:30 in Piazza Maggiore. 
Fa parte de Il Cinema Ritrovato 2020. Lettura spettacolo, a cura di Alice Rohrwacher, del poema di Daniel Filipe A invençao do amor, nella traduzione italiana di Luciana Fina e Alice Rohrwacher. Con disegni di Mara Cerri, serigrafie di Else edizioni e Orecchio Acerbo, immagini documentarie di Angelo Loy, ricerche di Luciana Fina, film di Antonio Campo e letture di Geppi Cucciari.

2.  Nuova apertura: “Monet e gli Impressionisti” a Palazzo Albergati

Dal 29 agosto 2020 riparte l’attività espositiva a Palazzo Albergati di Bologna con i 57 capolavori di Monet e dei maggiori esponenti dell’Impressionismo francese quali Manet, Renoir, Degas e molti altri, provenienti dal Musée Marmottan Monet di Parigi, noto nel mondo per essere la “casa dei grandi Impressionisti”. Un’anteprima assoluta dal momento che, per la prima volta dalla sua fondazione nel 1934, il Museo parigino cede in prestito un corpus di opere uniche, molte delle quali mai esposte altrove nel mondo.

3. Montagnola Republic: i live gratuiti di questo fine settimana

Montagnola Republic, la rassegna organizzata da Arci Bologna e il Circolo Arci Binario 69, ritorna nel fine settimana con tre appuntamenti live imperdibili e come sempre gratuiti (è necessaria la prenotazione via Whatsapp al numero 3478851268 con le seguenti informazioni: Nome e cognome; Numero di telefono; Numero dei posti da prenotare). L’area bar/ristoro, invece, resta aperta tutti i giorni dalle 16.00 alle 01.00 fino a fine settembre. 

Venerdì 28 Agosto – Sam Paglia Trio – ore 21.30

Sam Paglia, romagnolo, classe 1971, musicista, scrittore e disegnatore di fumetti, esordisce col suo primo disco per la Irma Records “B- Movie Heroes “ nel 1998, un’opera che racchiude già in sé tutti i generi che caratterizzeranno le produzioni successive: jazz, soul, funk, bossanova e colonne sonore.  Il Sam Paglia Trio nel giro di pochi anni diventerà il punto di riferimento dell’Hammond sound  made in Italy, con oltre 1200 concerti , 13 dischi e numerosissime compilation.  Suonano con lui Michele Iaia alla batteria e Peppe Conte alla chitarra. L’ultimo disco è live e si intitola Live in Italy.

Sabato 29 Agosto – Francesca Remigi Quintet – Ore 21.30

Archipélagos è un progetto jazz progressive nato a Bruxelles nel Marzo 2019, finalista ai Maastricht Jazz Awards 2020. La musica proposta dalla bandleader e batterista Francesca Remigi è ispirata ad alcuni scritti del celebre filosofo Zygmunt Bauman, con l’obiettivo di esprimere tramite la musica alcune delle nozioni chiave del suo pensiero, come la liquidità delle relazioni sociali, il decadimento del concetto di società per come lo intendiamo oggigiorno, l’individualismo sfrenato e onnipotente… Il rigore ritmico e matematico che caratterizza le composizioni, emblema di una società “Matrix” che opprime e controlla i singoli tramite uno sfrenato consumismo e un’inarrestabile globalizzazione, è spesso contrapposto a momenti di radicale improvvisazione free (simbolo dell’individuo che si ribella agli schemi sociali predeterminati) e a momenti di predomino di uno spiccato individualismo da parte di uno o più musicisti, che tramite la musica spesso trovano una via condivisa di comunicazione, lanciando così un forte messaggio di solidarietà e speranza nel genere umano. Soluzioni compositive e sonorità fortemente influenzate dal jazz moderno, dalla musica classica indiana, dal rock progressive e dal free jazz contraddistinguono la singolare estetica di questo quintetto, presentato per l’occasione con un line up tutto all’italiana.

Gianluca Zanello: sax alto & soprano
Federico Calcagno: clarinetto basso
Filippo Rinaldo: pianoforte
Stefano Zambon: contrabbasso
Francesca Remigi: batteria, composizioni 

Domenica 30 Agosto – Quando Tutto Diventò Blu. Concerto a fumetti (Baronciani + HAN) – Ore 21.30

Quando tutto diventò blu”, la graphic novel cult di Alessandro Baronciani, diventa un concerto a fumetti con Suner, il project festival targato Arci Emilia-Romagna.  Il progetto, curato da Alessandro Baronciani e Corrado Nuccini (Giardini di Mirò), vedrà sul palco anche Daniele Rossi al violoncello e avrà come voci Ilaria Formisano (GOMMA) e HER SKIN. Ad ogni data ospiti tra i nomi più importanti dell’indie al femminile e non solo, che interpreteranno pezzi originali. Ospite della data di Bologna per Montagnola Republic la cantante HAN. 
Lo spettacolo è stato pensato in occasione dell’uscita in libreria della nuova edizione di “Quando tutto diventò blu” di Alessandro Baronciani, edita da Bao Publishing. Protagonista di “Quando tutto diventò blu” è Chiara, che ama il mare e le immersioni ma un giorno si sente come soffocare sott’acqua. Chiara ha paura di tante cose, ma soprattutto di ammettere di avere un problema. Desidera fortemente che qualcuno dia un nome alla sua malattia per non dover ammettere di avere paura della paura. Alessandro Baronciani scrive un racconto così intimo da sembrare il diario di una persona vera e accompagna la giovane protagonista in un percorso che la porta a riconoscere di soffrire di attacchi di panico e superarli.  Suner è un progetto sviluppato da Arci Emilia Romagna in collaborazione con i comitati territoriali Arci, 37 circoli della regione ed è realizzato con il contributo della Regione Emilia Romagna. Il tour toccherà i circoli Arci del territorio Emiliano e alcuni appuntamenti fuori regione.

4. “Cinema Ritrovato Kids”: proiezioni per piccoli cinefili

In occasione della XXXIV edizione del festival Il Cinema Ritrovato, una speciale programmazione dedicata ai piccoli cinefili: sei giorni di proiezioni, spettacoli, laboratori per scoprire preziosi capolavori e rarità del cinema del passato e del presente. Tutti gli appuntamenti si svolgono dal 25 agosto e fino al 30 agosto. 

5. “Alchimie”: il concerto-recital di Luisa Cottifogli con Gabriele Bombardini

Sabato 29 agosto, alle ore 21.30, lo spazio Ai 300 scalini ospita il concerto-recital “Alchimie” di e con Luisa Cottifogli – voce, looper, percussioni – e Gabriele Bombardini – chitarre, elettronica e steel guitar. Il recital assieme a Gabriele Bombardini racchiude gran parte della storia artistica di Luisa Cottifogli, passando attraverso i suoi progetti più significativi.

Gabriele e Luisa si sono conosciuti grazie al progetto “Metissage”, concepito e musicato da Bombardini nel 1996, poi divenuto un cd per il Manifesto (accanto a Teresa De Sio, Antonio De Rosa, Rita Marcotulli, John De Leo, Ambrogio Sparagna, Matteo Scaioli, El Hadji Niang, Paolo Ghetti, Roberto Bartoli): da allora i due non hanno più smesso di far musica assieme, in progetti nei quali hanno condiviso composizione, arrangiamento e produzione.

Nel 2000 Luisa ha composto le musiche di “Aiò Nenè” su commissione della ORF (radio nazionale austriaca) e il cd è stato registrato presso il nuovo studio di Gabriele “Villa Persevera”, dopo il tour “Aiò Nenè, vengo dal Nord ma sono del Sud” che li ha portati (assieme a Simone Zanchini, Carlo Cantini, Enrico Guerzoni, Matteo Scaioli, Fabio Tricomi e i video di GianLuca Beccari) in Austria, India e Italia. Il live del progetto discografico di Luisa “Rumì” (Forrest Hill Records 2006) è stato concepito assieme a Gabriele, con le video-proiezioni di Andrea Bernabini.

Nel 2008 nasce lo spettacolo teatral-musicale “Anita dei due mondi”, che debutta al Ravenna Festival per la regia di Vetrano e Randisi, testi di Federica Iacobelli, arrangiamenti di Bombardini e video di Bernabini (con Chicco Capiozzo, Gabriele Mirabassi, Enrico Guerzoni e Gianni Pirollo). Da questo progetto di Luisa scaturisce il disco “Anita”, prodotto, suonato e arrangiato da Gabriele (Nuccia/Egea 2010). Anche il cd dell’ultimo progetto di Luisa dedicato all’inverno, al Nord e alla montagna “Come un albero d’inverno” (Visage Music/ Materiali Sonori 2017), è stato arrangiato e prodotto in duo. I brani del recital in duo vengono da tali esperienze fatte insieme negli anni, nelle quali la tradizione è da sempre fonte di ispirazione per creare musica originale o reinterpretare brani in chiave contemporanea. La rassegna “Insorti – La quinta estate” è realizzata con il contributo della Regione Emilia-Romagna; con il contributo relativo alla convenzione con il Dipartimento Cultura e Promozione della Città – Comune di Bologna; in partnership con Arci Bologna. Questo evento fa parte di Bologna Estate 2020, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Destinazione Turistica.

6. “Once upon a time… Tonino Delli Colli cinematographer”

Sarà proiettato al Festival Il Cinema Ritrovato di Bologna, in prima nazionale aperta al pubblico, il film documentario “Once upon a time… Tonino Delli Colli cinematographer”, opera  voluta dal figlio, Stefano, per ricordare affettuosamente uno dei nostri più grandi direttori della fotografia cinematografica. Il film, realizzato da Claver Salizzato e Paolo Mancini (produzione Manafilm) si avvale di numerose testimonianze, oltre ad alcuni materiali inediti tratti dall’archivio personale di Tonino, ed è ispirato al libro “Tonino Delli Colli, mio padre. Tra cinema e ricordi”, pubblicato da Artdigiland nel 2017. Ad introdurre la proiezione, in programma sabato 29 agosto alle ore 18:00 presso il Cinema Odeon, saranno i registi insieme al figlio Stefano. Sarà inoltre presente la nipote, la giornalista cinematografica Laura Delli Colli.

7. “Il cuore rivelatore”: lettura del racconto di Edgar Allan Poe

Sabato 29 agosto alle ore 21:00 al CostArena Ten Teatro & Musica presenta tre serate dedicate a Edgar Allan Poe. Lettura del racconto “Il cuore rivelatore”. A seguire la proiezione dello sceneggiato NOTTE IN CASA USHER (Daniele D’Anza, Italy, 1978). Primo episodio dello sceneggiato Rai I Racconti Fantastici di Edgar Allan Poe: pur mescolando tre racconti diversi – Il Ritratto Ovale, Manoscritto trovato in una bottiglia e Il Cuore Rivelatore – rappresenta,ad oggi, una delle trasposizioni audiovisive più fedeli alla poetica di Poe. Interpreti Philippe Leroy e Vittorio Mezzogiorno. Colonna sonora dei Pooh.

8. Partenza dei Volontari Garibaldini: rievocazione storica 

Domenica 30 agosto alle ore 21:00 rievocazione della partenza dei volontari bolognesi, vissuta al tempo come festa di paese con i cittadini che accompagnavano il volontario sfilando per le strade della città. L’evento prevede la presenza dei musicisti della Fanfara Garibaldina del Battaglione “Petronio Setti” di Crevalcore, alcuni rievocatori in abiti garibaldini che inscenano i volontari, e diversi figuranti in abiti popolari e ottocenteschi. L’episodio si svolge con la messa in scena della partenza del volontario, accompagnata da racconti tratti dalle lettere dei volontari letti da Gloria Gulino di Istantanea Teatro, e da scene danzate e brevi concerti con musiche del tempo su un’apposita sceneggiatura ideata per l’occasione. Il 30 agosto ore 21:00 Arena Pasolini Parco Pier Paolo Pasolini – Bologna. 

9. Pontelungo Summer Festival: dal tributo ai Queen alla serata Giamaicana

Si parte domani, venerdì 28, con una serata tributo ai Queen con la band Killer Queen. Nati nel 1995 dall’unione di alcuni tra i migliori musicisti dell’area fiorentina, il gruppo diviene da subito punto di riferimento per i fans italiani dei Queen, tanto che, solo dopo alcuni mesi di attività, viene riconosciuto da ‘We Will Rock You’ (official italian Queen fan club) come “tribute band ufficiale” per l’Italia.
Da allora sono stati più di 1.000 i concerti, in Italia ed Europa, oltre alle decine di raduni organizzati.
I Killer Queen propongono da sempre una propria “filosofia” di tributo, incentrata non tanto sulla somiglianza fisica quanto sulla passione e sulla qualità dello spettacolo proposto. Scelta molto apprezzata dai fan, della quale vanno molto fieri, che li ha totalmente contraddistinti negli anni da ogni altro tributo. Sabato 29, invece, spazio al rock italiano con i Roxy Bar – Vasco Rossi Tribute, pronti a condurci in un lungo viaggio tra i più grandi successi del rocker di Zocca, per una serata di grande musica live. La settimana si conclude domenica 30 con ALLA GIAMAICANA!, serata dedicata a barbecue, birre artigianali e degustazione con i migliori groove giamaicani degli anni ’60 e ’70. Ascolti ska, rocksteady, reggae e 2tone da gustare rigorosamente su vinile  e in totale relax, immersi nel verde e all’aria aperta.

10. “Serpico”: il film più duro e provocatorio di Lumet in Piazza Maggiore e al BarcArena

Domenica 30 agosto in Piazza Maggiore e al BarcArena “Serpico”. Serpico prende il vecchio film poliziesco e lo porta con i lampeggianti accesi e le sirene spiegate nell’era del Watergate. Il film più duro e provocatorio di Lumet da svariati anni è la storia del poliziotto newyorkese Frank Serpico, che nel 1970 denunciò il marcio e la corruzione dilaganti nel dipartimento di polizia cittadino portando alla costituzione della Commissione Knapp e al più grande repulisti della storia del dipartimento. 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: