Iʟ ɴᴜᴏᴠᴏ Rᴏᴍᴀɴᴢᴏ ᴅɪ Mᴀʀᴄᴏ Bᴏʀᴛᴇsɪ

E’ l’ora del “bonus prosecco”

Dal bonus dentiere di Berlusconi al bonus monopattino dei giorni nostri, è stato un susseguirsi negli anni, di iniziative (spesso) da centro commerciale più o meno efficaci. Ora a grande richiesta il bonus prosecco.

OffPen 23 Agosto 2020

Proviamo a vedere insieme quali sono attualmente le agevolazioni messe in campo dal governo, preparatevi:

Bonus mobili 2020

Bonus asilo nido 2020

Bonus bebè 2020

Bonus mamma domani 2020

Bonus studenti 2020

Bonus docenti 2020

Ecobonus casa 2020

Bonus caldaie 2020

Bonus condizionatori 2020

Bonus ristrutturazione 2020

Bonus facciate 2020

Bonus smart tv 2020

Bonus donne disoccupate 2020

Bonus assunzioni 2020

Bonus latte 2020

Bonus verde e giardini 2020

Bonus affitto 2020 comuni e regioni

Bonus elettrodomestici 2020 senza ristrutturazione

Bonus Tari 2020

Bonus gas e acqua 2020

Bonus trasporti pubblici 2020

Bonus Renzi 2020

Bonus 100 euro in busta paga

Bonus colf e badanti 2020

Bonus matrimonio 2020

Bonus famiglia 2020

Sisma bonus 2020

Bonus energia elettrica 2020

Congedo parentale

Bonus pubblicità 2020

Bonus 600 euro Covid

Bonus baby sitter

Bonus nonni 2020

Bonus 100 euro coronavirus

Bonus 500 euro bicicletta e monopattini

Bonus vacanze 2020

Bonus 110 per cento ristrutturazione

Bonus pagamenti elettronici 2020

Bonus pc e tablet 2020

Bonus musica 2020

Bonus cultura Piemonte

Bonus sanificazione

Bonus auto con e senza rottamazione 2020

Bonus animali domestici

Bonus donne in campo

Bonus beni strumentali per partite IVA e forfettari

Bonus terme

Un bel numero di agevolazioni dunque, che tuttavia, andrebbe definito con un termine più consono: sussidio. Ed è proprio questo che ha fatto storcere il naso ai cosiddetti paesi frugali, i quali, hanno accusato l’Italia di sperpero del denaro pubblico per sostenere nullafacenti. Ricordate la copertina di Elsevier Weekblad?

In casa nostra invece, c’è chi sottolinea che bisognerebbe sostenere più l’offerta che la domanda. Aiutare le imprese per creare posti di lavoro e far ripartire di conseguenza i consumi. Cose dette ormai tante volte, anche in periodi meno drammatici per l’economia.

La verità è che siamo un popolo che di senso civico, nel momento del bisogno, ne dimostriamo sempre troppo poco. I furbetti che approfittano di ogni occasione per fregare, non mancano mai, e sono pure tanti. Dal bonus Inps, alla Cassa Integrazione abbiamo visto quanto importa a certi, che ci sia chi ha realmente bisogno di aiuti.

Che una buona parte del paese sia in difficoltà è un dato di fatto. Ben vengano i vari sussidi, sono tuttavia così tanti, che il sospetto che ci sia anche una buona dose di propaganda, può sfiorare. Consideriamo oltretutto che per ottenere alcuni dei bonus elencati sono previsti iter che fiaccherebbero anche un santo. Se ne sono accorti anche all’Inps quando furbescamente, nella pagina di richiesta del bonus autonomi da 600 euro hanno fatto apparire una casella con scritto “se vuoi rinunciare clicca qui”. Molti arrabbiati per le attese, presi dallo scoramento e dalla rabbia hanno premuto.

Insomma un gigantesco buffet al quale mangia anche chi non ne avrebbe bisogno, riempiendo il piatto come non ci fosse un domani. Ci vorrà qualcosa da bere per riuscire a mandare giù tutto, a grande richiesta dunque il “bonus prosecco”, senza però alimentare pericolose movide. Cin cin…

donnesulweb.it/economia/economia-news/bonus-2020-elenco/

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: